Una politica di massa. Antonio Gramsci e la rivoluzione della società eBook

DATA
2015
NOME DEL FILE
Una politica di massa. Antonio Gramsci e la rivoluzione della società.pdf
AUTORE
none
Festivalpatudocanario.es Una politica di massa. Antonio Gramsci e la rivoluzione della società Image

DESCRIZIONE

Scarica l'e-book Una politica di massa. Antonio Gramsci e la rivoluzione della società in formato pdf. L'autore del libro è none. Buona lettura su festivalpatudocanario.es!

I Quaderni del carcere di Antonio Gramsci aprono una nuova stagione del pensiero politico non solo marxista, obbligandolo a confrontarsi con la "politica di massa". A partire da questa acquisizione il volume ricostruisce la rilevanza che sempre più chiaramente Gramsci conferisce alla società, in quanto luogo nel quale si diffonde, si legittima, ma anche ormai si produce l'ordine. La presenza di questo nuovo modo di affrontare il problema dell'ordine politico risulta già dall'analisi degli scritti precarcerari e soprattutto dal confronto gramsciano con le scienze sociali del suo tempo. L'uso di concetti apparentemente antinomici - organicità e rivoluzione, equilibrio e crisi, passività e attività - mostra quindi una scomposizione e ricomposizione possibile della società all'interno di una teoria politica rivoluzionaria adatta all'epoca della politica di massa. Come la scienza politica deve fare i conti con la scienza sociale, così la teoria rivoluzionaria deve porsi il problema della riproduzione costante della società. Su questo versante gli scritti gramsciani risultano eccentrici rispetto a quelli dei contemporanei pensatori marxisti, presentando uno spettro di riferimenti esterni a questa tradizione tali da conferirgli una rigogliosa vita postuma.

Gramsci e la rivoluzione necessaria - Editori Riuniti

PDF | On Jan 1, 2017, Gerardo Pastore and others published Recensione: Michele Filippini, Una politica di massa. Antonio Gramsci e la rivoluzione della società, Roma, Carocci, ...

PDF Antonio Gramsci e la Rivoluzione russa: una ...

di Antonio Gramsci. Perché la rivoluzione russa è rivoluzione proletaria? ... Dovettero sentire che il mondo era cambiato, che anche essi, i rifiuti della società, erano diventati qualcosa, che anch'essi, i segregati, avevano una volontà di scelta. È questo il fenomeno più grandioso che mai opera umana abbia.

LIBRI CORRELATI

Falce e sberleffo. Una storia del comunismo attraverso la satira. Ovvero: le barzellette che hanno fatto crollare il muro
Verso Bisanzio. Poesie scelte. Testo inglese a fronte
Storia d'Italia: Italia littoria (1925-1936), L'.
L' anima è un lenzuolo bianco
Cibo locale. Come produrlo nella tua comunità. Manuale pratico per un'alimentazione sana e sostenibile
Truccabimbi
Il giubileo di Bonifacio VIII
La malattia è un'altra cosa. Introduzione alla comprensione della cinque leggi biologiche scoperte dal dr. Ryke Geerd Hamer
"Mussolini e il ""Nuovo ordine"". I fascisti, l'Asse e lo ""spazio vitale"" (1939-1943)"
La posizione dell'orso. Lo yoga allegro di Merudan
Peter Pan. Ediz. illustrata
L' anima e il mondo. Francesco De Sanctis tra filosofia, critica letteraria e teoria della letteratura
L' agenda del nostro bambino da 0 a 1 anno
La prima sfida di Nicole
Uno studio su Gino Giugni e il conflitto collettivo
Asia centrale
Cuccioli
I mostri di Tommaso. Ediz. a colori