I templari e la Sindone. Storia di un falso eBook

DATA
2011
NOME DEL FILE
I templari e la Sindone. Storia di un falso.pdf
AUTORE
Andrea Nicolotti
Festivalpatudocanario.es I templari e la Sindone. Storia di un falso Image

DESCRIZIONE

Scarica l'e-book I templari e la Sindone. Storia di un falso in formato pdf. L'autore del libro è Andrea Nicolotti. Buona lettura su festivalpatudocanario.es!

Qual era il misterioso idolo che i cavalieri Templari veneravano in segreto? Era forse la Sindone di Torino posseduta dall'Ordine sin dai tempi della IV crociata? Scampata all'arresto dei Templari e alla confisca dei loro beni ordinata da Filippo il Bello nel 1307, tenuta nascosta e sopravvissuta alla dissoluzione dell'Ordine, la Sindone sarebbe poi ricomparsa qualche decennio più tardi in una piccola chiesa nella diocesi di Troyes. A sostegno o a corollario di questa tesi vengono addotti documenti di vario genere e fonti inattendibili che lasciano spazio ad approssimazioni, errori, anacronismi e dimostrazioni fallaci. Andrea Nicolotti prende in esame ciascuna delle presunte prove e le sottopone al vaglio della critica storica. La conclusione è che questa teoria, come anche tutte le altre che pretendono di attribuire alla Sindone una storia medievale anteriore alla metà del XIV secolo, è fondata su fraintendimenti e manipolazioni dei testi. Il collegamento tra la Sindone, i Templari e le Crociate risulta pertanto del tutto indimostrato. Prefazione di Malcolm Barber.

Templari e la Sindone - Storia di un falso - Andrea Nicolotti

I Templari e la Sindone. tra fede e fantasia. presentazione del libro di. Andrea Nicolotti, I Templari e la Sindone. Storia di un falso. Salerno Editrice, Roma 2011. Vedi commento: Antonio Carioti, Sindone e Templari un'ipotesi alla prova dei documenti in Corriere della sera 11-05-2011

SALERNO - I templari e la Sindone. Storia di un falso - ePRICE

Andrea Nicolotti, I Templari e la Sindone.Storia di un falso, Roma, ed. Salerno, 2011, pp. 9-10, 59-64, 78-85, 137-139. Prefazione, di Malcolm Barber Nel Pendolo di Foucault, la sua grande satira dell'industria editoriale, Umberto Eco descrive un gruppo di redattori alla ricerca di nuovi mercati da sfruttare, ora che il marxismo non è più di moda.

LIBRI CORRELATI

Dal grande fiume al mare
La porta delle tenebre. Dannati
Non ti posso perdere. Vol. 2
Ciliegie e bombe
Sciare sulle Dolomiti. Vol. 1: Sellaronda.
L' eguaglianza nella previdenza di genere
Vaccinazioni: alla ricerca del rischio minore. Perché ho vaccinato i miei figli ma non i miei nipoti
Cioccolato. Nuove armonie
Wonder Woman . Vol. 3: Ferro.
La battaglia di Montaperti
Perché il sesso è divertente?
Il super io come imprinting. Ontogenesi e filogenesi del comportamento morale tra psicoanalisi e etologia
Scommessa col vento. Vita avventurosa di un pilota dei ghiacciai
Camminare per sport
I disturbi di personalità. Le principali teorie